1Timoteo 2:1-4 Esorto dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni, ringraziamenti per tutti gli uomini, per i re e per tutti quelli che sono costituiti in autorità, affinché possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in tutta pietà e dignità. Questo è buono e gradito davanti a Dio, nostro Salvatore, il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità

 

Come chiesa di Gesù Cristo, partendo dal comando del Signore, indicato nel suddetto verso e che ci viene per mezzo dell’apostolo Paolo, consideriamo la preghiera, quindi l’intercessione quale pilastro portante dell’opera spirituale della chiesa.

E’ stata istituita una squadra di intercessori che, ogni primo lunedì del mese, si incontra fedelmente per presentare davanti al trono di Dio ogni preghiera, che Lo Spirito Santo mette sul loro cuore, per pregare per la città, la regione, la nazione, la chiesa nel mondo e per ogni autorità naturale e spirituale.

Inoltre abbiamo, fin dall’inizio, coinvolto tutta la comunità con la quale ogni settimana, durante il culto centrale, presentiamo insieme in accordo a Dio, nel nome di Gesù, ogni situazione per cui necessita il Suo straordinario intervento e che viene portata all’attenzione di ogni singolo credente da parte di parenti, amici, vicini di casa, colleghi e conoscenti.

Crediamo nella potente arma della preghiera, la “usiamo” con fede ed è per questo che vediamo spesso Dio operare.

 

Ebrei 13:8 Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno …ed opera ancora oggi per mezzo delLo Spirito Santo …attraverso la preghiera dei Santi.